Ultimi Visitatori / Latest Visitors - Updated 18.11.17

Belgium - Air Force Embraer ERJ-135LR CE-01 --  Photo by Mario Alberto Ravasio

EMB-145 BMI Regional G-RJXI -- Photo by Danesi Giuseppe

 

Ultime Notizie / Last News - Updated 13.11.17

DATI DI TRAFFICO MESE DI OTTOBRE 2017

AEROPORTO DI MILANO BERGAMO:

10,5 MILIONI DI PASSEGGERI E OLTRE 100MILA TONNELLATE DI MERCI COURIER NEI PRIMI DIECI MESI DEL 2017

L’Aeroporto di Milano Bergamo registra il superamento del milione di passeggeri anche nel mese di ottobre, a conferma di un trend di continuità dall’inizio della primavera 2017. L’incremento rispetto a ottobre 2016 è dell’8,1% e corrisponde in valore assoluto a 1.047.355 passeggeri, che porta il totale progressivo dei primi dieci mesi dell’anno a 10,5 milioni, proiettando lo scalo per la prima volta al superamento di quota 12 milioni nel 2017. Cresce di quasi il 30% la componente dei passeggeri sui collegamenti extra UE e dell’8,2% nell’area Schengen, mentre si consolidano i viaggiatori sui voli nazionali (+3%). Il dato positivo riguarda tutte le compagnie aeree operanti sullo scalo, sia in termini di movimento passeggeri che di load factor.

Significativi incrementi anche sul fronte delle merci aeree: 103mila tonnellate nei primi dieci mesi (+7,9% rispetto al corrispondente periodo del 2016), di cui 11.117 movimentate nel mese di ottobre 2017 (+9,5%), con una forte crescita sia per UPS che per DHL della merce originata sulla base, a conferma della tendenza a ridurre la funzione di hub di trasferimento per esaltare sempre più la vocazione di base logistica al servizio dell’export territoriale, di fondamentale importanza per il tessuto economico e produttivo locale. Ciò a testimonianza della capacità di rispondere alle esigenze espresse dal mondo delle imprese e dei servizi, e a conferma dell’ottimale posizionamento dei maggiori operatori courier mondiali.

Grassobbio (BG), 12 novembre 2017

Ufficio Stampa SACBO

 

“AUTISMO, IN VIAGGIO ATTRAVERSO L’AEROPORTO”

“AUTISMO, IN VIAGGIO ATTRAVERSO L’AEROPORTO”: ENAC E SACBO PRESENTANO LO STATO DI APPLICAZIONE A UN ANNO DALL’ADOZIONE ALL’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO

Ad un anno dall’adesione dell’Aeroporto di Milano Bergamo al progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto” ideato dall’ENAC con la collaborazione di Assaeroporti, delle società di gestione aeroportuale e delle associazioni di settore, l’Ente e la SACBO, società di gestione dello scalo, hanno fatto il punto oggi, 8 novembre 2017, sullo stato di applicazione del progetto.

Il progetto, partito come “progetto pilota” sull’Aeroporto di Bari nel novembre 2015, a carattere nazionale è stato sviluppato con la collaborazione della Fondazione Italiana per l’Autismo Onlus e con la Federazione Fantasia Onlus. Ha come obiettivo principale quello di aiutare le persone autistiche a vivere con serenità un viaggio aereo, permettendo loro, con un iter individuato dall’ENAC in coordinamento con le società di gestione, di poter visitare anticipatamente la realtà aeroportuale e di ottenere numerose informazioni sull’esperienza che si accingono a vivere, attraverso materiale dedicato, pubblicato sui siti delle società di gestione aderenti all’iniziativa.

Ad un anno dall'applicazione del Protocollo Autismo all'Aeroporto di Bergamo (ottobre 2016) è stato organizzato un incontro aperto ai Servizi Sociali degli Enti territoriali, alle associazioni dei disabili e invalidi civili, alle comunità e centri di assistenza diurni, per favorire il confronto a più voci su questo tema.

La società di gestione dell’Aeroporto di Milano Bergamo ha adottato il protocollo pubblicato sul proprio sito web (www.orioaeroporto.it) nella sezione dedicata alla mobilità ridotta, accompagnandolo con la descrizione del cosiddetto “percorso sociale”. Il progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto” intende fornire alcune semplici raccomandazioni ed elementari strategie rivolte agli accompagnatori per aiutare bambini e adulti autistici ad accettare serenamente il loro percorso di viaggio. SACBO è preparata all’accoglienza di soggetti autistici con strutture, servizi e personale specializzato a loro dedicati, afferenti alla categoria DPNA (passeggero con problemi intellettivi o comportamentali). Allo scopo di fornire un’assistenza adeguata e personalizzata, confacente ai bisogni del singolo soggetto autistico, SACBO ha inteso coinvolgere i centri diurni, le strutture di supporto, le associazioni organizzate sul territorio, che siano in grado di affiancare la famiglia e/o l’accompagnatore nella fase di preparazione e nei preliminari del viaggio aereo.

A un anno dall’adozione del Protocollo di assistenza ai soggetti autistici, SACBO sta completando la formazione di tutto il personale con il supporto di psicologi esperti e predisponendo uno spazio dedicato all’interno di Sala Amica dotato di ausili e riferimenti visuali al percorso sociale.

All’incontro odierno sono intervenuti Monica Piccirillo Direttore Aeroportuale ENAC Lombardia, Fulvio Cavalleri Vice Presidente Assaeroporti, Emilio Bellingardi Direttore Generale SACBO e Aldo Vignati Responsabile Qualità e Rapporti con l’Utenza di SACBO. La responsabile della Direzione Aeroportuale Lombardia dell’ENAC, Monica Piccirillo, ha evidenziato gli aspetti caratterizzanti del progetto sviluppato su molti scali nazionali: “Il progetto “Autismo, in viaggio attraverso l’aeroporto” nasce due anni fa con l’attivazione ‘pilota’ presso l’Aeroporto di Bari a cui hanno fatto seguito molti altri scali, primo tra tutti Bergamo, che hanno armonizzato l’alto valore sociale del progetto con le necessità delle proprie realtà, coinvolgendo anche le associazioni territoriali che si occupano dei problemi collegati allo spettro autistico. Uno dei principali obiettivi dell’ENAC è quello di garantire il diritto alla mobilità di tutti i cittadini, prestando un’attenzione particolare alla tutela dei diritti delle persone con disabilità. Grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti, l’aeroporto mira sempre più all’integrazione con il territorio e alla promozione di iniziative volte a migliorare l’assistenza ai passeggeri e la qualità dei servizi. In questo scenario, la familiarizzazione con l’ambiente e l’accoglienza in aeroporto rappresentano validi strumenti per essere accanto ai soggetti autistici e ai loro familiari per cercare di contribuire a far vivere con serenità la peculiare esperienza del viaggio aereo”. Fulvio Cavalleri, Vice Presidente Vicario di Assaeroporti ha dichiarato: "Assaeroporti ha fin da subito condiviso questo validissimo progetto dell’ENAC a cui anche SACBO ha aderito, così come diverse altre società di gestione aeroportuale, con l’obiettivo di fornire un fattivo contributo al miglioramento dell’esperienza di viaggio delle persone affette da autismo. Oltre all'aeroporto di Bergamo, che è stato il primo ad avviare il protocollo subito dopo quello di Bari - individuato da ENAC come scalo pilota - al progetto hanno aderito e implementato le attività previste gli aeroporti di Bari, Olbia, Roma Fiumicino, Roma Ciampino, Milano Malpensa, Milano Linate, Napoli e Venezia. Stanno invece completando l'iter, successivo all'adesione, gli scali di Firenze, Pisa e Genova. La qualità del servizio offerto al passeggero è un elemento fondamentale per la crescita del sistema aeroportuale nazionale in un contesto di mercato sempre più competitivo. Lo sanno bene i principali scali aeroportuali italiani che, attraverso interventi infrastrutturali finalizzati, stanno investendo risorse proprio sull’upgrading dei servizi dedicati ai PRM”. “SACBO ha accolto l’iniziativa avviata da ENAC, in collaborazione con Assaeroporti, ritenendola un valore aggiunto all’impegno da sempre profuso nel garantire la migliore e più completa assistenza a coloro i quali rientrano nelle categorie dei PRM. Il Protocollo di Assistenza ai Soggetti Autistici, adottato un anno fa dal nostro aeroporto, ha confermato l’importanza dell’attenzione dovuta ai soggetti più deboli ai quali deve essere consentito accedere all’uso del mezzo aereo – dichiara Emilio Bellingardi, direttore generale SACBO – L’accompagnamento dei soggetti autistici, che parte da un percorso di familiarizzazione dell’ambiente aeroportuale, è una dimostrazione di apertura, professionalità e sensibilità del personale operativo e di quanti, a vario titolo, fanno parte del processo di accoglienza dei passeggeri a ridotta mobilità e diversamente abili”. “Da quando è stato introdotto il Protocollo di Assistenza ai Soggetti Autistici abbiamo accolto in media un soggetto a settimana, generalmente accompagnato da uno dei due genitori. Il percorso sociale permette di verificare la capacità del soggetto di seguire i vari passaggi, dall’arrivo in aerostazione al trasferimento sul piazzale per l’imbarco – spiega Aldo Vignati, responsabile qualità servizi aeroportuali e rapporti con l’utenza di SACBO – Non sempre i soggetti autistici, quasi sempre adolescenti, accettano di vivere l’esperienza completa, ma ciò che ne consegue è un’esperienza ugualmente utile per la famiglia, che prende coscienza della possibilità o meno di intraprendere il volo. È importante portare a conoscenza le famiglie con figli e soggetti autistici di questa opportunità, in un contesto che, relativamente all’Aeroporto di Bergamo, vedrà transitare quest’anno oltre 45mila passeggeri a ridotta mobilità sui collegamenti nazionali e internazionali, il 6% in più rispetto al 2016. Va sottolineato – aggiunge Vignati – che le procedure di assistenza sono concordate con le principali associazioni territoriali di rappresentanza delle persone diversamente abili, certificate sulla base della norma internazionale ISO 9001 ed approvate da ENAC che verifica, su base periodica, la qualità del servizio fornito. Il percorso di assistenza prende in considerazione tutte le procedure e i punti di passaggio fuori e all’interno del terminal e ha come punto di riferimento la Sala Amica, dotata di televisore ad ampio schermo, monitor informativi sullo stato dei voli, servizi igienici dedicati e personale sempre a disposizione”.

Bergamo, 8 novembre 2017

ENAC Loredana Rosati

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

APRE LA SALA "MURA VENETE"

Nuova vita per la sala situata al primo piano dell’area check-in A dell’aerostazione di Milano Bergamo, destinata alle riunioni e a ospitare le conferenze stampa. Lo staff Progettazione, Costruzione e Manutenzione Infrastrutture Edili di SACBO è intervenuto per rivisitare gli spazi e renderli più funzionali, modificando la sistemazione delle sedute e predisponendo le pareti per intonarle alla nuova denominazione: Sala delle Mura Venete.

Un richiamo che è sembrato idoneo per un aeroporto che si affaccia sullo skyline di Bergamo Alta e con cui si è voluto omaggiare la recente proclamazione delle Opere di difesa veneziane a patrimonio dell’Unesco. La sala, dotata di sistema di videoproiezione e schermo motorizzato a soffitto messi a punto dai Sistemi Informativi di SACBO, conta 50 posti a sedere e in aggiunta quelli al tavolo dei relatori.

Grassobbio (BG), 6 novembre 2017

Ufficio Stampa SACBO

 

NUOVA NURSERY ALL’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO

L’Aeroporto di Milano Bergamo ha aperto, all’interno del terminal partenze, la nuova nursery dedicata alle famiglie con neonati e bambini in tenera età, collocata alla fine del percorso che si snoda attraverso l’area commerciale retail.

Lo spazio è stato interpretato in modo più estensivo rispetto al tradizionale vano con fasciatoio, integrando i servizi che rispondono alle necessità delle persone che viaggiano con i piccoli.

In tale ottica è stato realizzato un ambiente accogliente e confortevole, con richiami al tema del viaggio attraverso i disegni di aerei dalla forma arrotondata con la loro simbolica scia sulle pareti d’ingresso, un grande specchio che amplifica la sensazione dello spazio interno, un planisfero stilizzato e retroilluminato con luci a led e incastonato nel legno che sormonta l’ampio fasciatoio, che può ospitare fino a tre neonati contemporaneamente e con annesso portapannolini, spazi sottostanti per le valigie, wc adatti all’uso da parte di bambini piccoli, due lavabo con ripiani in corian (detto anche “pietra acrilica”) di cui uno basso per consentire anche ai piccoli di praticare in modo autonomo l’igiene delle mani e del viso.

La nursery è stata progettata con l’intento di ricreare l’atmosfera casalinga, mettendo a disposizione l’accessibilità e la praticità di cui le mamme hanno bisogno e permettendo ai piccoli passeggeri di farsi catturare dall’atmosfera dell’incanto e dell’immaginazione.

Grassobbio (BG), 31 ottobre 2017

Ufficio Stampa SACBO

 

COMUNICATO STAMPA: SACBO: risultati in crescita al 30 settembre 2017

Il Consiglio di Amministrazione di SACBO, riunito nella sede degli uffici direzionali a Grassobbio, ha analizzato la situazione economica e patrimoniale rilevata al 30 settembre 2017, da cui emerge un dato di bilancio perfettamente in linea con le previsioni di budget, a conferma della continuità della gestione operativa che riflette l’andamento positivo, sia in termini di fatturato complessivo (in crescita del 9.6%), sia in termini di movimento passeggeri, attestato a 9.5 milioni (+11,8%).

L’utile netto registrato al 30 settembre 2017 si conferma ampiamente positivo e pari a 11,8 milioni. Risultati che consolidano la posizione dell’Aeroporto di Milano Bergamo e avvalorano le strategie di programma di SACBO nei confronti di tutti gli attori che operano sullo scalo.

Grassobbio (BG), 26 ottobre 2017

Ufficio Stampa SACBO

 

AEROPORTO MILANO BERGAMO:PASSEGGERI +11,2% A SETTEMBRE 2017

L’Aeroporto di Milano Bergamo per il sesto mese consecutivo oltre il milione di passeggeri e un trend sempre in crescita dall’inizio dell’anno. Anche nel mese di settembre 2016 la quota era stata superata di circa 19mila unità, quest’anno si registrano 1.132.204 passeggeri con un incremento del 11,2% che porta il totale progressivo dei primi nove mesi a quasi 9,5 milioni: +11,8% rispetto al corrispondente periodo del 2016, ovvero un milione di passeggeri in più da gennaio a settembre 2017. Il dato di settembre è ancora più significativo, tenendo conto del piano di riduzione dei voli programmati deciso da Ryanair nella seconda metà del mese. Nel contempo, si conferma costantemente elevata la media del load factor sui voli di tutte le compagnie aeree che operano sull’Aeroporto di Milano Bergamo. Il positivo andamento del movimento passeggeri, confermato anche dalle indicazioni relative alle prime due settimane del mese di ottobre, prospetta il superamento della quota di 12 milioni a fine 2017, che consolida il terzo posto di Milano Bergamo nella classifica degli aeroporti italiani dopo Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

Le merci aeree continuano a rappresentare un asset importante con un totale di 92mila tonnellate movimentate nel periodo gennaio-settembre 2017, equivalente a un incremento del 7,7% ottenuto attraverso l’impiego, da parte dei vettori courier, di aeromobili di nuova generazione ed elevata capacità di carico, mantenendo uguale numero di movimenti.

Grassobbio (BG), 20 ottobre 2017

Ufficio Stampa SACBO

 

ZZZleepandGo: ampliamento per il primo Capsule Hotel d’Italia

A due anni dall’inaugurazione delle prime tre capsule all’interno dell’Aeroporto di Milano Bergamo, ZZZleepandGo annuncia l’ampliamento dell’area riservata al riposo e alla privacy in un ambiente comodo e riservato. La domanda sempre crescente e i feedback positivi dei clienti, soprattutto dei frequent flyers diventati ormai fedeli al servizio, hanno spinto ZZZleepandGo a progettare insieme a SACBO un nuovo spazio, più grande e congeniale alle esigenze dei clienti.

Le tre capsule originarie sono state sostituite con nove cabine di nuova generazione, dotate di una nuova piattaforma di intrattenimento all’interno (film, musica e giochi), tenda apribile sul soffitto e diversi miglioramenti dal punto di vista delle finiture. Anche il sistema di check-in/check-out è stato rivisitato attraverso l’utilizzo di due virtual reception installate all’ingresso del locale. Attraverso questa nuova configurazione, l’accesso al locale in cui si trovano le capsule viene garantito alle sole persone ospiti delle capsule, evitando qualsiasi tipo di intrusione o disturbo da parte di altre persone.

Infine il ventaglio dei servizi offerti da ZZZleepandGo è stato allargato attraverso una futuristica vending machine creata ad hoc, per la vendita di prodotti utili al viaggiatore e complementari al servizio erogato. La tariffa notturna, dalle 23 alle 6 del mattino, è di 39 euro. Le prenotazioni possono essere eseguite online direttamente sul sito zzzleepandgo.com o sulle principali piattaforme booking, expedia, trivago, hotels.com. Nelle altre ore della giornata è previsto l’accesso diretto sul posto, al costo di 9 euro per ogni ora di permanenza in cabina.

Ufficio Stampa SACBO

 

CI TROVATE ANCHE A QUESTI LINK:

Facebook all'indirizzo: https://www.facebook.com/OrioSpottersGroup

Flickr all'indirizzo: https://www.flickr.com/groups/oriospotter

Twitter all'indirizzo: https://twitter.com/OrioSpotters

Youtube all'indirizzo: https://www.youtube.com/channel/UCIJw7GYYXze_qIy12QR2fUg

Blog all'indirizzo: https://oriospotter.wordpress.com

Instagram all'indirizzo: http://www.instagram.com/oriospottersgroup

COMUNICATO STAMPA

VOLO SPECIALE DIRETTO A FIERA DI NORIMBERGA

 
md-900 private hb-zdf.jpg
emb-121 armee de lair 064 2.jpg
b737-524 klasjet ly-klj.jpg
cl-415 croatian air force 877.jpg
bombardier bd-700-1a10 private n104da.jpg
Chi è online
 4 visitatori online

Il sito utilizza i cookie per migliorare i nostri contenuti e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information